Ode al bidone esplosivo


A voi danno fastidio i barili esplosivi? Negli ultimi tempi mi è capitato spesso di leggere recensioni di giochi d'azione in cui ci si lamenta della presenza degli immancabili fusti di liquido combustibile. Sembra siano diventati i lebbrosi del game design, un relitto del passato che poteva andare bene ai tempi di Quake e soci, ma che oggi non ha più ragione d'esistere.

Ecco, io voglio spezzare una lancia in favore del barile esplosivo, del bidone di gasolio con la magica capacità di attrarre i nemici per poi farli saltare in aria a gruppi di tre in un festoso risplendere di scintille e luci colorate. La strategia spicciola che è aspettare che i nemici si avvicinino al bidone per sparare al bidone stesso è uno di quei piaceri semplici e goduriosi di cui non mi stancherò mai. Quattro nemici... barile rosso... aspetta... aspetta ancora un po'... SPARA AL BIDONE SPARA AL BIDONE! Ka-boom. Quattro nemici in meno, parecchie munizioni o una granata risparmiata.

L'odio nei confronti del fido bidone è una di quelle cose che non capirò mai, così come le lamentele sull'intelligenza artificiale negli FPS. Ora, tolti i casi (ciao Resistance), in cui l'unico comportamento dei nemici consiste nel fare cucù con la capoccetta da dietro un riparo, a me non interessa che i nemici si comportino come una squadra di SWAT. Anzi, neanche lo noterei, probabilmente. Se i nemici fanno qualcosa di più vario rispetto al caricarmi a testa bassa, per me va bene.

Insomma, lunga vita ai bidoni rossi esplosivi e al game design spicciolo. Le casse da spostare, invece, devono morire.

5 commenti:

alessandro ha detto...

da non amante puro degli fps, concordo in pieno, l'attesa dei nemici che si avvicinano al bidone è sempre stato un momento bellissimo per tutti, per poi usare un solo colpo di pistola per fare saltare tutti in aria :D

slavex ha detto...

I bidoni sono una di quelle cose che non passerà mai di moda, un pò come negli rpg in cui lupi, orsi, cinghiali, ecc. si portano dietro una borsa di monete

Marpo ha detto...

eee, ragazzo capiti a fagiolo!
Proprio due notti fa ho visto un film degli anni 80, NAVY SEALS, che all'epoca fece furore ma che visto oggi è un ridicolo baraccone.
Ebbene, credo sia il film che ha lanciato la moda del barile esplosivo (n questo caso bombole di gas).Appena ho visto apparire i bomboloni rossi durante lo scontro a fuoco ho subito esclamato, "adesso gli spara e li fa esplodere"! E così fu.
E invece adesso, con questi nemici intelligenti, che non si assiepano più intorno al magico barile...non c'è più magia!

JacoPOP ha detto...

E' incredibile come siano strutturati i posti di blocco negli fps:
- n.40 sacchi di sabbia per trincea
- n.1 mitragliatrice
- n.2 casse munizioni
- n.1 midikit (la sicurezza sul lavoro prima di tutto)
- n.2 barili esplosivi

Chissà a cosa servono 'sti barili poi.. forse per rifornire le jeep di passaggio, oppure per ricaricare le torce per la notte.. ma non sarebbe meglio tenerli a una ventina di metri di distanza? Giusto per non prendersi le scheggie di ferro sulla schiena..

ferruccio ha detto...

I barili servono a farsi beffe del nemico. Lo capisci anche dalla postura che gli helgast, in Killzone 2, mettono i barili rossi di carburante vicino alle torrette perché sì, se ne fregano, se ne infischiano, che dio stramaledica gli umani! Quelli ci invadono? Ecco, noi mettiamo barili esplosivi ovunque: su, venite qui, non abbiamo paura di voi.
Ed è giusto che sia così: i nemici dei videogiochi devono essere sprezzanti del pericolo, e una provocazione come il bidone di gasolio vicino alle truppe rappresenta il fiero sprezzo del pericolo del cattivo dei videogiochi.

Posta un commento

 

Copyright © 2009 Single player nerd co-op Designed by csstemplatesmarket

Converted to Blogger by BloggerThemes.Net